Linee guida

Iscrizioni al gruppo scout San Nicolò di Celle 1

Anno 2017-2018

 Cosa sono gli scout?

Il nostro gruppo scout fa parte dell’AGESCI (Associazione Guide e Scout Cattolici Italiani), la più grande associazione di scautismo in Italia, ed è presente nel nostro territorio e nella nostra parrocchia con quattro unità, tre a San Nicolò di Celle e una a Deruta, che accolgono bambini e ragazzi tra gli 8 e i 20 anni; il gruppo è nato nel 1982 grazie all’opera di Don Elio Fratini e fa riferimento alla parrocchia di San Nicolò di Celle. Il metodo educativo dello scautismo (e in particolare dell’AGESCI)  è una proposta formativa che vede i giovani come autentici protagonisti della loro crescita,  e deriva da una visione cristiana della vita. Tiene conto della globalità della persona e quindi della necessaria armonia con se stessi, con il creato, con gli altri; è attenta a riconoscere valori, aspirazioni, difficoltà e tensioni nel mondo dei giovani. Il metodo si evolve e si arricchisce nel tempo e si caratterizza per l’autoeducazione, l’esperienza e  l’interdipendenza tra  pensiero e azione, la vita di gruppo e la dimensione comunitaria, il gioco,  la vita all’aperto, il servizio, la fraternità internazionale. Il servizio di volontariato dei “capi” è gratuito e seguito e supportato da una “Comunità Capi” che regolarmente si riunisce per condividere programmi, obiettivi e interfacciarsi con il territorio e con le altre strutture dell’associazione.

La proposta dell’AGESCI è di carattere religioso e orientamento cattolico; durante i campi e le uscite non manca mai la celebrazione eucaristica, e durante l’anno facciamo un cammino di catechesi. Ciò nonostante l’associazione è aperta a ragazzi/ragazze di qualsiasi religione.

Introduzione

Il gruppo scout San Nicolò di Celle 1 negli ultimi 5 o 6 anni ha avuto una crescita importante, soprattutto per quanto riguarda le adesioni da parte dei bambini compresi tra gli 8 e gli 11 anni, e non sempre è possibile accogliere tutti anche se lo vorremmo. Uno degli obiettivi della nostra associazione è infatti quello di proporre e far vivere lo scautismo a più persone possibili, seguendo lo spirito del nostro fondatore Baden Powell che immaginava un movimento mondiale fin dai primi del ‘900. Ciò nonostante dobbiamo anche confrontarci con i limiti che proprio un’associazione di volontari ha, sia in termini di tempo sia in quello di strutture; il metodo scout ha come prerogativa mettere il ragazzo al centro dell’azione educativa e questo necessariamente pone dei limiti alle “dimensioni” dei vari gruppi (unità) di ragazzi. Per noi è importante cercare di garantire ai ragazzi un servizio di qualità, nel limite delle nostre capacità e competenze. Altro aspetto che è molto importante nell’AGESCI è il valore della Coeducazione, cioè l’importanza che ragazzi e ragazze vivano l’esperienza dello scautismo crescendo insieme; questa e altre considerazioni fanno si che si cerchi, ad inizio anno quando si “formano” le unità, di creare un certo equilibrio tra le diverse età e tra maschi e femmine.

Come ci si iscrive?

Ogni anno, all’incirca a settembre/ottobre, il gruppo scout riapre le attività e accoglie tra i 10 e i 15 bambini e bambine in età da terza elementare.

Quindi per l’anno scout 2017 – 2018, le iscrizioni per i nuovi aspiranti scout sono aperte per i nati  nell’anno 2009, che inizieranno le attività a ottobre 2017.

È altresì possibile iscrivere in anticipo i bambini nati entro il 2009 o che stanno frequentando la seconda elementare. Le iscrizioni di bambini nati dopo l’anno 2010 non verranno prese in considerazione.

Inoltre, soprattutto per i ragazzi tra i 16 e i 20 anni, si può presentare la possibilità di far entrare ragazzi e ragazze più grandi, sempre comunque all’inizio dell’anno scout e se le forze lo permettono.

Per iscriversi, contatta uno dei capi o chiedi in parrocchia:

Anna Mordivoglia  o Claudio Cinti (Capi Gruppo)

Ylenia Battitstoni (Branco)

Basta indicare:

  • Nome e cognome
  • Data di nascita
  • Classe attualmente frequentata
  • Recapito telefonico di un genitore e Email.

Noi capi siamo sempre a disposizione per qualsiasi chiarimento e spiegazione.

Principi guida:

• L’iscrizione in lista di attesa non comporta l’automatica iscrizione del ragazzo/a al gruppo scout. I genitori o i ragazzi che a inizio anno risultano iscritti e che sono stati inseriti verranno contattati dai capi delle varie unità.
• La lista di attesa è temporale, dunque chi si iscriverà prima avrà la priorità (insieme ad altre considerazioni, come già spiegato).
• Ci si può iscrivere agli scout non prima dell’anno antecedente all’ingresso del ragazzo/a in branco (quindi, per fare un esempio, quando il bambino frequenta la seconda elementare)

Ogni anno a settembre/ottobre il gruppo scout può accogliere un certo numero di bambini in età da terza elementare; nel caso che la lista fosse piena e uno o più bambini non possano entrare in questa finestra, verranno tenuti in considerazione per gli anni successivi, nell’ipotesi che si liberino ulteriori posti nella loro fascia di età.

Oltre a queste, la Comunità Capi tiene in considerazione altri importanti fattori, tra i quali (non in ordine di importanza):

• Egualità tra i 2 sessi
• Presenza di Fratelli/Sorelle nel gruppo scout
• Provenienza territoriale
• Particolari problematiche

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.